Iscriviti  al social network

Iscrizione

Gli squali di Cerano

Avvistata la presenza di squali nei pressi dello scarico delle acque di raffreddamento della centrale “Federico II” di Cerano. Si ipotizza si tratti di Verdesca o di Squalo Grigio.

Negli anni 80 si gridava allo scherzo su avvistamenti di squali nelle acque del mare del Salento, questo in virtù del successo del film “Jaws”, oggi non è più così: lo scherzo si è materializzato in reali e documentati avvistamenti. Pochi giorni fa alcuni pescatori amatoriali hanno avvistato un grosso squalo di circa 3 metri in prossimità delle acquee di raffreddamento della centrale Enel Di Cerano.  La Centrale Enel di Cerano nel Brindisino, scarica ogni giorno miglioni di metri cubi di acqua calda derivante dal raffreddamento delle turbine, nel corso dei 20 anni di eserecizio il versamento di queste acqueee nel mare ha creato un   micro clima con acque temperate e calde attirando molto pesci pelagici: Ricciole, Palamite e Lecci, e ultimamente gli squali che attirati dalla notevole presenza di sgombidi e cafali accighe lasciano le acque fredde e pronfode per quel tratto di costa caldo e ricco di prede. La presenza di una notevole quantità di pesci pelagici e di squali ha attirato nel corso degli anni numerosi appassionati di pesca in apena, fino a quando non si sono verificati deiversi incidenti mortali dovuti alla vicina presenza del sistema di prelievo dell’acqua, qualcuno ricorda di aver catturato alcuni esemplari di squali lunghi 2 metri. Oggi questo luogo è frequentato solo da appassionati pescatori cannisti  che sperano di prendere qualche preda di notevole pezzatura come lecci o ricciole.

Qualche giorno fa uno di questi appassionati pescatori ha filmato l ’avvistamento di uno squalo lungo approssimativamente 3 metri, la lunghezza e la forma della coda fa ipotizzare che si tratterebbe di un esemplare di Verdesca. Ma potrebbe trattarsi anche di un Mako o più precisamente di uno  Squalo Grigio. Quest’ultima è una specie che per natura predilige le acque calde e costiere e la sua lunghezza varia dai 180 cm ai 250 cm. Si nutre prevalentemente di pesci razze e granchi. Lo Squalo Grigio si trova spesso in acque sotto costa con fondali bassi, sabbiosi o fangosi, quali baie, estuari, porti o foci fluviali.

By | 2018-03-03T11:45:35+00:00 marzo 3rd, 2018|Categories: News, Ultimi articoli|0 Comments

Rispondi